Contattaci

Hai bisogno di un preventivo o vuoi presentarci il tuo progetto?
Inserisci i tuoi dati e verrai contattato a breve!

Buon compleanno World Wide Web

Progetto di Cinzia Villella
Categoria Digital

Buon compleanno World Wide Web (+ 30 anni)

 

Ogni giorno visitiamo siti web su Internet per cercare informazioni, prodotti, servizi o intrattenimento, insieme ad altri miliardi di persone ovunque nel mondo.

Al di là della tipologia di sito web, dello scopo della nostra visita o del luogo nel mondo in cui troviamo, abbiamo tutti la stessa cosa in comune:
l’inconfondibile prefisso www che contrassegna ogni singola pagina web che visitiamo.

 

 

La nascita del World Wide Web

 

Correva l’anno 1989 quando Tim Berners-Lee, uno scienziato che lavorava presso l'Organizzazione europea per la ricerca nucleare (CERN) in Svizzera, si trovò ad affrontare un grosso problema: l’organizzazione ospitava infatti circa 17.000 fisici, tutti impegnati in sperimentazioni scientifiche.

Da qui l’esigenza di creare un ampio database per organizzare e condividere l’enorme mole di informazioni legate agli esperimenti, possibilmente condivisibile con altri scienziati anche nel resto del mondo.

Il 12 marzo 1989, Tim Berners-Lee scrisse la sua proposta per questo nuovo ‘ampio database ipertestuale con link’, chè incredibilmente non catturò particolare attenzione.

 

Questa proposta includeva sia i protocolli comunicativi (http) che consentono alle persone di navigare da una pagina web all’altra, sia il linguaggio informatico (il primo html) necessario per creare quelle stesse pagine. Invenzioni che nel 2017 hanno fatto assegnare a Berners-Lee l’AM Turing Award, considerato da tutti come il Premio Nobel per l’Informatica.

 

Nonostante il poco interesse conquistato nell’immediato, Berners-Lee fu incoraggiato dal suo capo, Mike Sendall, a implementare il suo sistema su un computer NeXT appena acquisito, che ospitò dunque il primo server della storia (NeXT è la società fondata da Steve Jobs dopo aver lasciato Apple).
Nel 1990, Tim Berners-Lee e i suoi collaboratori pubblicarono quindi la prima pagina web all’indirizzo http://info.cern.ch/hypertext/WWW/TheProject.html (è ancora lì, potete visitarla!).

Sulla pagina viene descritto sinteticamente il progetto insieme ad alcuni collegamenti ipertestuali per raggiungere altre pagine: i cosiddetti ‘link’, il sistema principale su cui ancora oggi si basa l’architettura delle pagine web.

 

Dopo aver preso in considerazione parecchi nomi per questo nuovo progetto, inclusi Information Mesh (maglia dell'informazione) e The Information Mine or Mine of Information (miniera dell'informazione), si decise infine per l’appellativo World Wide Web.

 

30 anni di evoluzione dopo, il 'www' regola ancora gli indirizzi di ogni singola pagina web:

Buon compleanno World Wide Web

 

Il nuovo 'contratto per il web'

 

Oggi Berners-Lee si occupa del World Wide Web Consortium (W3C), l’organizzazione non governativa con il compito di promuovere internet (di cui è fondatore e presidente) e della World Wide Web Foundation, l’associazione fondata nel 2009 con lo scopo di rendere internet aperto e accessibile ovunque nel mondo.

Quest’anno Lee propone un 'Contratto per il web' a cui "stanno contribuendo governi, aziende e i cittadini", che darà risultati "entro la fine dell'anno".

Pochi i punti:

• il web per tutti;

• più privacy e sicurezza per gli utenti;

• società meno guidate dai profitti.

Spiega Berners-Lee stesso: "Abbiamo la responsabilità di assicurarci che il web sia riconosciuto come un diritto umano e costruito per il bene pubblico. Il web è diventato una piazza, una biblioteca, uno studio medico, un negozio, una scuola, un ufficio, un cinema, una banca e molto altro", ma "il divario tra chi è online e chi è offline aumenta. Oggi la metà del mondo è online. È più che mai urgente assicurare che l'altra metà non sia lasciata indietro e che ognuno contribuisca a una rete che promuova uguaglianza, opportunità e creatività. È il nostro viaggio dall'adolescenza digitale a un futuro più maturo e inclusivo. Il web è per tutti, abbiamo il potere di cambiarlo".


Grazie mille Mr. Berners-Lee, noi come web agency promettiamo di continuare a impegnarci per creare il maggior valore possibile sul web!

Buona navigazione a tutti...