Contattaci

Hai bisogno di un preventivo o vuoi presentarci il tuo progetto?
Inserisci i tuoi dati e verrai contattato a breve!

Lo stratega della pubblicità

Progetto Teamwork
Categoria Marketing

Lo stratega della pubblicità

 

"La comunicazione è molto simile alla guerra, a parte la malvagità."
Claude Hopkins


Il mondo della pubblicità è una vera e propria guerra.


Figura principe del mondo bellico e di quello pubblicitario è lo stratega (dal greco “strategós”: conduttore di eserciti).

 

Gli appassionati di storia e di grandi battaglie sanno benissimo che molti scontri sono stati vinti grazie alla capacità di cambiare tattica all’ultimo momento, sfruttare a proprio vantaggio il territorio circostante e di come a volte i loro esiti siano stati decisi anche solo da condizioni favorevoli o sfavorevoli imprevedibili.


Nel mondo della pubblicità le cose non sono poi tanto differenti: ci sono una serie di elementi definiti, conosciuti e pianificabili, ma che non bastano a garantire il successo assoluto di una campagna, che prende vita in un mondo in continua evoluzione. Per questo è essenziale avere dalla propria parte un bravo stratega!


Vediamo dunque di che cosa si occupa uno ‘stratega della pubblicità’ nel dettaglio!


Prima di poter proseguire bisogna però fare una distinzione tra strategia e tattica: la prima prevede una durata di medio-lungo periodo, mentre la seconda si sviluppa sul breve periodo. Questa distinzione è importante per capire che le tattiche possono essere diverse, mentre la strategia è sempre e solo una. Ed è proprio questo a rendere bravo uno stratega: la capacità di adattarsi alle varie situazioni, modificando di volta in volta le proprie tattiche.

 

 

Lo Strategic Planner

 

Nella pubblicità il nome specifico dello stratega è lo strategic planner.

 

Questa figura professionale è stata inventata nel 1968 da Steve Pollitt e Stephen King: due pubblicitari che ne hanno compreso l’importanza quasi nello stesso momento. Sempre nel 1968 il primo reparto di pianificazione vide la luce in una delle più importanti agenzie pubblicitarie del mondo: la J. Walter Thompson (JWT).

 

Lo stratega della pubblicità

 

Il compito dello strategic planner è quello di reperire le informazioni principali su un prodotto, sui consumatori e sui possibili scenari di mercato qualora questi non siano stati forniti dal cliente e, in caso contrario, approfondirli se possibile.

Il fine ultimo è quello di definire gli obiettivi della comunicazione e di stabilire la migliore strategia di comunicazione per raggiungerli.

La sua figura potrebbe essere scherzosamente descritta come «il pusher dei creativi» (Emanuele Gabardi) , ossia chi si occupa di fornirgli il materiale per svolgere al meglio il proprio lavoro.

 

Il punto di partenza di ogni strategia è l’attività di briefing, dove vengono raccolte e trascritte una serie di informazioni utili per la realizzazione della campagna pubblicitaria. Al suo interno deve essere indicato a chi ci si vuole rivolgere (target), che cosa si vuole raggiungere (obiettivo) e come (strategia).

Questa operazione non va sottovalutata: mettere per iscritto quelli che sono gli obiettivi che si vogliono raggiungere e i problemi che si vogliono risolvere permette di rendere il tutto più chiaro, avere un punto di riferimento e condividere il tutto più efficacemente.

L’obiettivo della stesura di un brief non è solo quello di risolvere un problema già esistente, ma anche quello di prevenirne la nascita, evitando di dover correre ai ripari magari in piena campagna pubblicitaria. Un’altra opportunità che può fornire è eventualmente quella di giocare d’anticipo sulla concorrenza, prevenendo idee e soluzioni per eventuali campagne, prodotti e molto altro ancora.

 

Dunque, dopo queste valutazioni, quale potremmo dire che sia il segreto per portare avanti una campagna pubblicitaria di successo?

Non esistono formule magiche: solo strategie.


 

Soltanto coloro che calcolano molto vinceranno; coloro che calcolano poco non vinceranno e tanto meno vinceranno coloro che non calcolano affatto.”
Sun Tzu.

 

 

Per ulteriori informazioni o domande, scrivici a info@officineimmaginazione.com oppure vieni a trovarci nella nostra web agency di Pocapaglia, tra Alba e Bra.